GUIDA
Final Four Eurolega 2021.
Tra le quattro partecipanti alla Final Four di Eurolega 2021 troviamo, oltre alle due finaliste della scorsa edizione, due squadre che non arrivavano a questo livello da tanto tempo. La prima semifinale in programma alla Lanxess Arena di Colonia metterà di fronte il Barcellona contro l’Armani Exchange Milano, mentre nell’altra si affronteranno CSKA Mosca e Anadolu Efes Istanbul.
di Redazione @redazionezonapress

FC Barcelona vs AX Armani Exchange Milano

Mentre il Barcellona (un tempo habitué delle Final Four) è da 7 stagioni che non si qualifica alle semifinali, Milano manca all’ultimo atto della competizione da addirittura 29 anni. Bisogna ritornare addirittura al 1988 per risalire all’ultimo trionfo europeo delle scarpette rosse. Nei quarti di finale sia gli spagnoli che gli italiani hanno avuto la meglio delle rispettive avversarie (Zenit San Pietroburgo e Bayern Monaco) nella decisiva gara 5. Le due Point Guard di Milano conoscono bene l’ambiente catalano; Malcolm Delaney ha vestito la maglia blaugrana nella scorsa stagione, mentre Sergio Rodriguez è stato a lungo compagno di nazionale di molti tra gli attuali giocatori a disposizione di coach Jasikevicius. I due precedenti in Regular Season hanno visto prevalere il Barcellona, grazie soprattutto a una difesa asfissiante nei momenti decisivi dei match. Mirotic e Davies hanno portato in dote 40 punti e 16 rimbalzi nella vittoria 87-71 dello scorso dicembre, mentre nella partita di ritorno giocata a fine marzo, gli spagnoli hanno costretto Milano al punteggio più basso di tutta l’annata, vincendo al Forum 56 a 72. A livello statistico spicca la percentuale al tiro da 3 per entrambe: l’Olimpia è seconda assoluta (40.7% di squadra da oltre l’arco), il Barcellona è terzo (40.1%). Abbiamo già accennato alla difesa spesso impenetrabile dei blaugrana (73.2 punti concessi a partita, miglior dato in assoluto), mentre Milano fa grosso affidamento all’accuratezza nella metà campo offensiva, come dimostrano le sole 10.9 palle perse a partita.


Credits: Agenzia Ciamillo-Castoria

CSKA Mosca vs Anadolu Efes Istanbul

La seconda semifinale vedrà di fronte le due finaliste della passata stagione. Sarà con buona probabilità una partita che si giocherà su punteggi alti, visto che si tratta delle due formazioni migliori per punti segnati (84.4 a partita per il CSKA, 84.1 per l’Efes). Incredibilmente, pur giocando a ritmi alti, si tratta anche di due squadre poco propense a perdere palloni (11.3 a partita per i turchi, e 12.3 per i russi, meglio di loro solo l’Olimpia). Il CSKA, giunto alla ventesima partecipazione (record assoluto) alle Final Four, arriva all’atto finale sull’onda di una serie aperta di nove vittorie che va avanti da metà marzo, e che si è conclusa con il netto 3 a 0 rifilato al Fenerbahce nei quarti di finale. La squadra di coach Itoudis non è stata solo l’unica a non concedere neanche una vittoria agli avversari, ma ha addirittura vinto tutte le partite della serie con uno scarto in doppia cifra. Differente il cammino dell’Efes di coach Ataman, che ha veleggiato nelle prime due gare della serie con il Real Madrid, per poi vedersi rimontare negli ultimi minuti delle due successive sfide sul campo dei madrileni. C’è stato quindi bisogno di una decisiva gara 5, in cui i turchi hanno mantenuto i nervi saldi portando a termine un’impresa a tratti impensabile durante il pessimo inizio di stagione. É proprio durante quel periodo nefasto per l’Efes della regular season che è arrivata la netta vittoria del CSKA (100-65) nel primo incontro stagionale. Situazione completamente ribaltata al ritorno, con i turchi che si sono imposti 100 a 70, mettendo fine a una striscia di 11 sconfitte su 12 scontri diretti contro i moscoviti.


Credits: euroleague.net

︎ Contact Us
Rome, Italy.