SERIE A2 - Semifinale G3
Atlante Eurobasket Roma vs Bertram Tortona
È ancora spettacolo tra Eurobasket e Derthona: in gara 3 la spuntano gli ospiti, dopo una battaglia che ha visto i romani vicini alla rimonta nell’ultimo quarto. Sabato la squadra di coach Ramondino può chiudere la serie.
di Redazione @redazionezonapress

Partiamo dall’ultimo minuto: Bruno Mascolo, a coronamento di una grande prestazione, può chiuderla dalla lunetta consegnando virtualmente la vittoria ai suoi. Gli dei del basket la pensano diversamente, e la pressione si fa sentire. Il play scaglia sul primo ferro due tiri liberi cortissimi, e dal possibile +7 si passa in pochi secondi alla tripla di Lorenzo Bucarelli che significa -2 e speranze ancora vive. Ritmo frenetico, non c’è tempo di riflettere. Severini si alza da 3, sembra l’occasione giusta per chiuderla davvero stavolta. La palla ballonzola sul ferro, è sul punto di entrare, ma niente: l’Eurobasket è ancora viva, con 20 secondi sul cronometro e palla in mano. Bucarelli, seppur autore di una partita sotto tono (11 punti con 4/12 al tiro), si sente in ritmo e in fiducia dopo la tripla dell’azione precedente, e si prende il possesso decisivo in isolamento contro Fabi. Lo step back è stilisticamente perfetto, tiro pulito preso con spazio. Ma tutta questa inerzia che illude i romani di poter completare la rimonta, si esaurisce tristemente sul ferro del Palasport Ponte Grande di Ferentino: il risultato si inchioda sul 78-80 finale. La bellezza del basket sta anche e soprattutto in questa continua altalena di emozioni, con rimonte all’apparenza inesorabili che si fermano sul più bello.


Foto di Marika Torcivia

Tornando alla partita, anche stavolta non c’è stato un attimo di tregua. Si parte a razzo, punteggio alto e tensione subito alle stelle, con Ramondino che si prende un tecnico dopo pochi minuti. I suoi però tengono alta la concentrazione, e sospinti dalle triple di Agustin Fabi (ben tre nel solo primo quarto, chiuderà a quota 17 punti) provano a mettere paura ai padroni di casa. L’Eurobasket non si fa intimorire, e chiude a contatto (22-23) la prima frazione. Coach Pilot a questo punto riesce a registrare la difesa sul perimetro (0/5 da oltre l’arco nel 2° quarto per Tortona), si affida all’energia di Eugenio Fanti, e cavalcando lo strapotere di Olasewere e Magro sotto canestro (a fine partita combineranno per 36 punti e 15 rimbalzi), riesce a invertire l’inerzia terminando il primo tempo avanti di 5 lunghezze (42-37).  
Il momento che spezza in maniera più decisa l’equilibrio è l’inizio della ripresa: il Derthona piazza un parziale di 2-11 tornando a martellare dal perimetro, e continuando a sfruttare la verve di uno splendido Mascolo (19 punti a referto in 32 minuti di gioco). Inoltre, l’imprecisione dei capitolini dalla lunetta (9/19 a fine gara) non dà di certo una grossa mano a Damiano Pilot. Negli ultimi minuti della frazione gli ospiti assestano un’altra accelerata, e volano per la prima volta in doppia cifra di vantaggio (60-71).

Nel momento di maggiore difficoltà, come già successo nella serie contro Forlì, l’Eurobasket si dimostra dura a morire, e alza vertiginosamente il tono nella metà campo difensiva. Viglianisi suona la carica mettendo la museruola a Fabi e segnando la tripla del -4, ma Tortona non molla. Jamarr Sanders, dopo una partita anonima, risponde finalmente presente e permette ai suoi di arrivare all’alba dell’ultimo minuto con 5 punti di vantaggio.

Come già sappiamo, il gap si rivelerà sufficiente: gli ospiti si portano così sul 2-1 nella serie, e sabato avranno a disposizione il primo match point per andare a giocarsi la finale contro Torino. La resilienza dimostrata in questi playoff dall’Eurobasket non permette però ai piemontesi di dormire sogni tranquilli.


Foto di Marika Torcivia
︎ Contact Us
Rome, Italy.